Lavori_Vari

News from the Hub

Rassegna sulle principali notizie europee in ambito di protezione dati, sanzioni e posizioni delle PA UE

Sanzionato Medico per Il Metodo di Consegna delle Ricette Mediche

pubblica via, rendendo così visibili a chiunque il nome degli assistiti e il contenuto delle prescrizioni. Per aver adottato questa singolare modalità di consegna delle ricette il Garante per la protezione dei dati personali ha ingiunto a un medico il pagamento di una sanzione di 10mila euro.

Leone & Partners

Partners come visione d’insieme di una o più persone, volte a migliorare l’attività di studio. La sinergia consolidata tra l’avvocato Paul Bodenham e Amedeo Leone, serve proprio ad avere una visione comune volta al miglioramento delle attività di studio ed allo sviluppo di tecniche vincenti per la gestione privacy del cliente. In termini di valori aggiunti, sicuramente l’approcciarsi alla realtà …

Trasparenza e Chiarezza – La Pubblica Autorità su TikTok

Il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto nei confronti di Tik Tok il blocco immediato dell’uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica. L’Autorità ha deciso di intervenire in via d’urgenza a seguito della terribile vicenda della bambina di 10 anni di Palermo. Il Garante già a dicembre aveva …

Nuova Collaborazione di Studio Gennaio 2021

Siamo lieti di annunciarvi una nuova collaborazione di Studio con avv.to Dario Pulli del foro di Busto Arsizio. L’avv.to Dario Pulli ha un’esperienza pluriennale in ambito giudiziale e stragiudiziale, nonché nel ramo della Privacy e della Data Protection. Da questa sinergia si tenterà di venire incontro alle esigenze del cliente con un approccio “a tutto tondo” sulla tematica privacy, comprensive …

RIEPILOGO SULLE APP DI CONTACT TRACING E FAQ DEL GPDP

«Immuni», la app governativa di tracciamento anticontagi (arrivata il 27 giugno a 4 milioni di download – ci si aspettava di più), è in buona compagnia. È affiancata da una serie di app regionali. Sorvolo e relative FAQ del Garante.

SCHREMS II – IL CASO GERMANIA

Lo scorso 16 Luglio del 2020 una storica sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea (“CGUE”) denominata “Schrems II” (decisione C-311/18 del 16 luglio 2020) ha invalidato il “Privacy Shield Framework”, il regime di trasferimento internazionale dei dati tra l’Unione europea e gli Stati Uniti che attestava la adeguatezza degli USA in merito alla protezione dei dati personali, invalidando di fatto la decisione di adeguatezza stessa. Da notare, comunque, che non è la prima volta che la CGUE si pronuncia in merito all’invalidità di particolari decisioni di adeguatezza della Commissione Europea, infatti, il 6 ottobre 2015 la stessa corte, tramite la sentenza Schrems, ha annullato l’accordo “Safe Harbor” già siglato nel 2000 tra la EU e gli USA avente a oggetto sempre il regime di trasferimento internazionale dei dati.