La Pubblica Autorità Apre un’Istruttoria a Carico di Due Comuni

L’Autorità ha aperto un’istruttoria nei confronti del Comune di Lecce, che ha annunciato l’avvio di un sistema che prevede l’impiego di tecnologie di riconoscimento facciale. In base alla normativa europea e nazionale, ha ricordato l’Autorità, il trattamento di dati personali realizzato da soggetti pubblici, mediante dispositivi video, è generalmente ammesso se necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri.

Gdpr-home

Dentro il Data Governance Act: Il caso Weople

il caso del servizio denominato «Weople», offerto dalla società milanese Hoda srl, propone oggi, in Italia, di offrire servizi di infomediation legati al diritto di portabilità ex art. 20 e servizio salvadanaio –, sollevando l’attenzione del Garante per la protezione dei dati personali che ha prontamente chiesto all’EDPB (European Data Protection Board) una disamina congiunta per una soluzione europea alle …

Gdpr-home

Mercati e servizi digitali: il parere dei Garanti privacy europei

Lo scorso 15 dicembre il Parlamento europeo ha approvato il mandato negoziale per il Digital Markets Act (DMA), una proposta legislativa che, insieme a quella sui servizi digitali (Digital Services Act), rappresenta un pilastro fondamentale del pacchetto digitale predisposto dalla Commissione europea.

News dal Garante – Informative chiare: i vincitori del contest

possibilità prevista dal Regolamento europeo 2016/679 in materia di dati personali (GDPR) che il Garante ha deciso di promuovere lanciando lo scorso marzo un contest aperto a sviluppatori, addetti ai lavori, esperti, avvocati, designer, studenti universitari e a chiunque fosse interessato a cimentarsi nell’individuare e proporre un set di simboli o icone capaci di esemplificare la gli elementi che, a norma degli articoli 13 e 14 del Regolamento, devono essere contenuti nell’informativa.

Sanzionato Medico per Il Metodo di Consegna delle Ricette Mediche

pubblica via, rendendo così visibili a chiunque il nome degli assistiti e il contenuto delle prescrizioni. Per aver adottato questa singolare modalità di consegna delle ricette il Garante per la protezione dei dati personali ha ingiunto a un medico il pagamento di una sanzione di 10mila euro.

Trasparenza e Chiarezza – La Pubblica Autorità su TikTok

Il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto nei confronti di Tik Tok il blocco immediato dell’uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica. L’Autorità ha deciso di intervenire in via d’urgenza a seguito della terribile vicenda della bambina di 10 anni di Palermo. Il Garante già a dicembre aveva …